Azienda Agricola Vittorio Campisano

 

Di seguito alcune ricette dove degustare le qualità dell'olio Campisano

 

 

 

 
Ingredienti per 4 persone:

Preparazione:

 
Spaghetti alla Carbonara
400 gr. di spaghetti, 120 gr. guanciale, 3 uova, pecorino romano grattugiato, parmigiano grattugiato, cipolla, olio d'oliva, sale e pepe. Tagliare a dadini il guanciale e soffriggere, unito alla cipolla affettata finemente, a fuoco lento in un tegame con l'olio d'oliva fino a colorire. Sbattere le uova intere in un piatto e, nel frattempo, lessare gli spaghetti in acqua bollente salata. Scolarli al dente e versarli nel tegame del guanciale; togliere il recipiente dal fuoco aggiungere le uova, una cucchiaiata di parmigiano e una di pecorino ed abbondante pepe. Mescolare bene, unire quindi ancora due cucchiaiate di parmigiano e due di pecorino, mescolare e servire in piatti caldi.
 
 
Stracciatella alla romana
1 litro di brodo vegetale o di carne
2 uova
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale

Sbattete con una forchetta le uova nella terrina con un pizzico di sale e, sempre mescolando, unite il formaggio grattugiato e, poco per volta, un mestolo di brodo freddo.
Mettete il brodo rimasto nella pentola, portatelo ad ebollizione su fuoco vivace, versatevi il composto e, sbattendo con una frusta metallica, portate nuovamente ad ebollizione.
Lasciate bollire per due minuti, versate nella zuppiera la stracciatella e servite immediatamente.
 
 
Pasta e ceci
200 gr di ceci (messi a bagno per un giorno intero), 6 spicchi d'aglio, olio extravergine d'oliva, rosmarino tritato, salsa di pomodoro, 200 gr di fettuccine o cannolicchi, sale e pepe.

Soffriggere 3 spicchi d'aglio con mezzo bicchiere di olio, aggiungervi i ceci, farli insaporire, mettere sale, pepe e rosmarino e coprirli con acqua. Cuocere per circa 3 o 4 ore, In un'altra pentola soffriggere in mezzo bicchiere di olio gli altri 3 spicchi d'aglio, qualche cucchiaiata di salsa di pomodoro e sale; versare i ceci, aggiungere la pasta e, a cottura ultimata, versare in scodelle. Spolverare di pepe e aggiungere un po' d'olio extravergine d'oliva.

 
 
Spaghetti aglio, olio e peperoncino
400g. di spaghetti fatti con farina di grano duro;
5 cucchiai da cucina di olio di oliva extra vergine fruttato intenso;
1 o 2 spicchi d'aglio schiacciati dal palmo della mano;
un po' di prezzemolo tritato di fresco;
una manciata di sale grosso per l'acqua della pasta;
un cucchiaino di peperoncino tritato o due piccole papriche;
Mettete a bollire l'acqua, almeno 1 litro per ogni 100 gr di pasta, ma non salatela subito. A bollore dell'acqua buttate gli spaghetti e agitateli subito con un forchettone per evitare che la pasta si incolli, salate e lasciate cuocere. Mentre gli spaghetti cuociono, mettete l'olio extra vergine in una padella con l'aglio schiacciato e il peperoncino; soffriggere per 3-4 minuti per estrarre i profumi e il piccante. Per evitate che l'aglio diventi troppo biondo e il peperoncino si bruci spegnete il fuoco. Quando gli spaghetti saranno al dente scolateli e buttateli subito nella padella del soffritto bollente, aggiungete il prezzemolo fresco e mescolate bene. Servite subito.
Vino abbinato: Frascati DOC
 
 
Fusilli alla Norma
400g. di fusilli fatti con farina di grano duro;
1 melanzana tagliata a tocchetti;
1 barattolo di polpa di pomodoro;
20 foglie di basilico fresco;
1/2 tazza da cucina di olio extra vergine di oliva;
1 spicchio d'aglio schiacciato;
sale q.b.;

Mettere a cuocere i fusilli in 1 litro d'acqua per ogni 100 gr di pasta, ma non salatela subito. In una padella fare soffriggere l'aglio e i tocchetti di melanzana (attenzione: le melanzane assorbono molto olio, ma poi lo ricedono, quindi non vi fate ingannare ad aggiungerlo). Fate cuocere fino a che le melanzane saranno croccanti, quindi aggiungete la polpa di pomodoro e fate tirare il sugo, muovendolo con un cucchiaio. Nel frattempo i fusilli saranno arrivati a cottura; scolateli e buttateli nel sugo nel quale avrete appena tritato con le mani il basilico fresco. (Tutte le erbe vanno aggiunte fresche e al momento). Mescolate e servite quando ancora caldo.
Vino abbinato: Alcamo bianco o Inzolia di Sicilia
 

 

 

 

 

 

 

 

ultimo aggiornamento 29.12.2009